ghiaccia,Cake Design , tecniche


Per scrivere sulle torte: cioccolato fuso in un cono di carta da forno o deliziosa ghiaccia di zucchero, da creare come segue:

Ingredienti:
1 parte di albume d’uovo freschissimo
4 parti di zucchero a velo
alcune gocce di succo di limone

Procedimento:
Montate insieme dell’albume freschissimo con un peso quattro volte superiore di zucchero a velo, sino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo. Aggiungete sbattendo con energia, qualche goccia di succo di limone ed eventualmente ancora poco zucchero a velo per correggere.

ghiaccia.jpg

Quanto si conserva la ghiaccia?

La ghiaccia resta fresca qualche giorno se tenuta a temperatura ambiente, oppure si può congelare ed usare alla bisogna.

 


budino-di-riso.jpg

  •  110 gr di riso
  • – 550 ml di latte
  • – 3 cucchiai di zucchero
  • – 200 ml di panna
  • – un pò di noce moscata
  • – cannella per guarnire.
 

1. Unire in una terrina il riso, circa metà del latte, la panna, lo zucchero e la noce moscata. Inserite nel microonde e far cuocere per circa 8 minuti alla massima potenza. Infine mescolare.

2. Aggiungere il resto del latte al composto e cuocere ad una potenza media per circa 20 minuti.

3. Tirare fuori dal forno al microonde e lasciar riposare per almeno 10 minuti, in modo che diventi cremoso. Riscaldare alla massima potenza per circa 2 minuti e servite dopo una spolverata di cannella.

budino alle noci, budino, ricetta budino, dolci al cucchiaio

  1. Zucchero 70 g
  2. Noci sgusciate 70 g
  3. Farina 40 g
  4. Pangrattato 20 g
  5. Uova 3
  6. Burro q.b.
  7. Pangrattato q.b.

PER COMPLETARE: 

  1. Panna montata 70 g
  2. Cioccolato fondente 60 g
  3. Liquore a piacere

Accendete il forno a 180 °C e preparate un recipiente per la cottura a bagnomaria. Quindi separate ì tuorli dagli albumi e montate questi ultimi a neve ferma, incorporandovi circa 40 g di zucchero, poco alla volta. Poi mettete al fresco, sbattete a bagnomaria i tuorli e lo zucchero rimanente, sino a ottenere una crema chiara, quindi sbattetela nuovamente a freddo prima di unirla delicatamente agli albumi.

 

Mescolate la farina con le noci macinate e il pangrattato e quindi incorporatela nella crema delle uova. Imburrate 4 stampini, cospargeteli di pangrattato e versatevi l’impasto, copriteli con della carta stagnola per alimenti e cuocete in forno, a bagnomarìa, pe una quarantina di minuti.

 

Nel frattempo sminuzzate il cioccolate mettetelo in un pentolino insieme co la panna e fatelo sciogliere a bagnomaria, mescolando senza sosta con un cucchiaio e, da ultimo, aromatizzando piacere, con un liquore. Dopo aver tolto gli stampini dal forni lasciate un po’ raffreddare, quindi capovolgete i budini e serviteli con la panna al cioccolato.

 

La crème brûlée è uno dei dessert più popolari. Una dolce di morbida crema che ricorda il sapore e la fragranza semplice di casa. Rogorosamente bello croccante all’esterno,dev’essere morbido e cremoso all’interno.

 

images.jpg

 

 

Ingredienti (4 porzioni)

 

  • 150 g di crema
  • 150 ml di latte
  • 100 caffè macinato fresco
  • 50 g zucchero
  • 2 uova
  • 2 tuorli
  • 1 cucchiaio da dessert di burro
  • 4 cucchiaio da dessert di zucchero di canna
  • 2 cucchiaio da dessert di espresso in polvere

Come si fa

  1. Mescolare la crema, il latte, il caffè e lo zucchero e portarli a ebollizione.
  2. Consentire al composto di raffreddare un po’.
  3. Sbattere le uova e i tuorli e mescolarli con il composto.
  4. Preriscaldare il forno a 180° C.
  5. Ungere quattro contenitori da forno o tazze da caffè (capacità min. 125 ml) e versarvi il composto.
  6. Cuocere a bagno maria nel forno caldo per 30-35 minuti.
  7. Estrarre dal forno i contenitori o le tazze e lasciarle raffreddare un po’, quindi metterli in forno per 2 ore.
  8. Dopo, cospargere di zucchero di canna sopra ogni contenitore o tazza e caramellare con il grill o con fiamma ossidrica da chef.
  9. Spargere un po’ di espresso in polvere sullo zucchero caldo e servire immediatamente.

La gelatina di melagrane porta con se’ i colori ed i sapori dell’estate. Possiamo gustarla come dessert con aggiunta di panna, su qualche formaggio stagionato, oppure a cucchiaiate… semplicemente.

Il melograno contiene:per 100 g- Proteine: 0,95; grassi: 0,30; carboidrati per differenza: 17,17 (fibre: 0,6); ceneri: 0,61; acqua: 80,97; colesterolo: 0; sodio: 3; calorie: 68.

 

Gelatina di melagrana.jpg

 

 

Gelatina di melagrane

per 1L
di gelatina


  • 2 kg di melagrane ben mature e dolci(per ottenere 750 ml di succo)
  • 400 g di zucchero
  • 1 bustina di fruttapec
  • succo di 1 limone


Come si fa

  1. – spremere il succo delle melagrane
  2. – filtrare il succo e versarlo in una pentola, aggiungere il succo di limone e lo zucchero mescolato con il fruttapec
  3. – portare a ebollizione e cuocere a fiamma alta 5 minuti, mescolando sempre
  4. – schiumare e versare il liquido bollente nei barattoli a chiusura ermetica
  5. – capovolgere i barattoli e lasciarli per 5-10 minuti, poi rigirarli e lasciare per 24 ore
  6. – il giorno dopo la gelatina è pronta per il consumo

La Creme ivoire al limone è una sorta di mousse dal sapore delicato e dalla consistenza voluminosa.Un’idea per i più golosi del web

cappello.jpg

 

crema-pasticcera.jpg

 

 

Ingredienti della crema sono: panna, uovo, cioccolato bianco, buccia di limone grattuggiata, colla di pesce (gelatina)… ma vediamoli nel dettaglio cosa abbiamo bisogno per preparare la nostra creme all’ivoire!

Ingredienti: 100 gr panna liquida; 500 gr panna semi-montata; 85 gr tuorli d’uovo; 8 gr buccia di limone grattugiata; 300 gr cioccolato bianco tritato; 5 gr gelatina.

Preparazione: ammorbidire la gelatina in acqua fredda e nel frattempo scaldare i 100 g di panna liquida e aggiungerla a filo sui tuorli d’uovo sbattuti, continuando a mescolare. Aggiungere il cioccolato bianco in scaglie e la gelatina fusa sul fuoco in un pentolino con un cucchiaino d’acqua. Continuare a mescolare facendo scendere la temperatura.

Aggiungere la buccia del limone grattugiata e per finire la panna semimontata, facendo attenzione a non smontare il composto. Porzionare e lasciare in frigorifero per almeno 4 ore prima di servire.

Pare facile montare la panna, ma sappiamo farlo ad arte?

cappello.jpg

 

panna-montata-bimby.jpg

 

 

PANNA MONTATA

– Panna da montare 200 + 50 zucchero a velo
mettere una bastardella e le fruste dello sbattitore nel congelatore per 2ore
– versare la panna nella bastardella congelata. Aggiungere subito lo zucchero e iniziare a sbattere
– non protrarre troppo il montaggio, altrimenti si ottiene del burro dolce!

Come usarla?

  1. Per farcire del pan di Spagna per esempio. Inumidire il pan di Spagna con rum o succo di arancia.
  2. Farcire il vuoto ottenuto con parte della crema chantilly.
  3. Appoggiare il coperchio capovolto, cioè con la parte più gialla esterna.
  4. Nappare tutta la torta con la crema avanzata, in modo da livellare le imperfezioni e creare un elemento collante per le briciole ottenute dallo scavo, che verranno appiccicate su tutta la superficie della torta dando l’effetto di un fiore di mimosa.

La crema chantilly, è una delle creme più utilizzate in pasticceria per farcire e decorare dolci e pasticcini. Questa sua fama la deve alla sua natura leggera e al gusto davvero straordinario.

cappello.jpg

crema-chantilly-ricetta.jpg

Ingredienti

Latte intero 1 lt
Zucchero 250
Farina00 125
Tuorli 6
Baccello vaniglia
Cannella
Buccia limoni

 

  1. bollire il latte con vaniglia, cannella e buccia di limone, poi farlo intepidire
  2. – mescolare tuorli e zucchero. L’impasto sarà pronto quando diventa chiaro, spumoso e sollevando la frusta ricadrà a nastro. Aggiungere la farina e sciogliere il composto col latte tiepido
  3. – cuocere a fuoco bassissimo, mescolando con un cucchiaio dal taglio piatto
  4. – la crema è pronta quando mescolando col cucchiaio si vede il fondo della casseruola.
  5. – usare una casseruola bassa, larga e in acciaio perché quelle di alluminio interagiscono con la crema e la rendono grigia.
  6. – Prima di incorporare la panna montata, fare raffreddare completamente la crema, altrimenti la panna si smonta

 

Questa crema è adatta a decorare dolci e creme

cappello.jpg

 

mou.jpg

La salsa mou è una dolcissima crema a base di zucchero e panna, adatta a guarnire dolci, gelati o torte. 

In un tegame dal fondo spesso, mettete lo zucchero a caramellare a fuoco basso, girandolo spesso per farlo sciogliere in modo uniforme.

Per la preparazione della salsa mou, lo zucchero non deve caramellare diventando troppo scuro, perché in questo caso darebbe alla salsa mou un sapore amarognolo che, se può essere piacevole per la salsa caramello, mal si accoppia con la delicatezza della panna.

Quando il caramello sarà di colore bruno ambrato, spegnete la fiamma e fate intiepidire qualche istante, poi aggiungete la panna che avrete precedentemente scaldato in un pentolino, poca alla volta; fate attenzione che il caramello non sia troppo caldo perché farebbe evaporare la panna.

Mettete di nuovo il tegame sul fuoco basso fino a che la panna non sarà completamente e omogeneamente amalgamata al caramello.

La salsa mou può essere conservata a lungo in un recipiente chiuso, ma se dovesse diventare troppo solida basta scaldarla qualche istante a bagnomaria per farle ritrovare la sua dolce cremosità.